ALLENAMENTO IN PALESTRA – CURL BICIPITI

Il CURL può essere eseguito in tre modalità, o posizioni, differenti : il CURL in piedi, sulla PANCA SCOTT oppure sulla panca inclinata; considerando la posizione articolare della spalla, che si muove anche grazie al bicipite, risulta che il CURL più efficace, dal punto di vista della stimolazione del fascio muscolare, sia quello eseguito in piedi, possibilmente tenendo ferma la schiena magari appogiandosi ad una parete o ad un supporto verticale, perché la posizione iniziale del braccio è più funzionale di quella del CURL su panca inclinata, dove la spalla risulta eccessivamente estesa, se l’inclinazione è superiore ai 60°, ed il bicipite più allungato, quindi la contrazione è più difficoltosa e porta come conseguenza un una possibilità di carico inferiore; anche il CURL su PANCA SCOTT può rendere una buona attivazione muscolare ma bisogna fare attenzione a non flettere la spalla a più di 70/75° ( vedo alcuni che si posizionano sulla SCOTT con la schiena praticamente in orizzontale e le braccia a 90°) per massimizzare la fase concentrica del bicipite. Ricordiamoci che un’attivazione migliore non vuol dire “ipertrofia” garantita, condizione che si raggiunge ottimizzando anche altri parametri, ma uno stimolo migliore per il muscolo interessato. Concludo quindi che CURL in piedi o su panca inclinata al massimo di 70/80°, dovrebbero rendere un po’ di più di un CURL  su PANCA SCOTT.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *